Alternative 5&5

Il Cinque e cinque nasce dalla farcitura di un pane detto pan francese e torta di ceci che a Livorno si chiama semplicemente torta. La torta di ceci è in realtà un’invenzione dei genovesi ma è a Livorno che è nata l’idea di usarla come farcitura di un panino. L’accostamento piacque notevolmente ai livornesi e si consolidò verso il 1930, quando sia il prezzo del pane che quello della torta di ceci erano di 5 centesimi di lira, per cui la frase tipica del cliente che voleva acquistare entrambe era:“Vorrei 5 di torta e 5 di pane”. Fu così che la torta di ceci iniziò ad essere chiamata semplicemente torta e venne utilizzata come farcitura del panino che prese appunto il nome di “5 e 5”. La farina di lupini rappresenta una fonte vegetale di proteine e contiene sali minerali come il ferro e il potassio. Dal punto di vista della salute, i lupini sarebbero in grado di ridurre il colesterolo e di prevenire malattie come ipertensione e diabete.

Procedimento

Miscelate le due farine, aggiungete il sale, 40 g di olio evo e il lievito sciolto in un po’ d’acqua tiepida, cominciate a mescolare e aggiungete l’acqua a poco a poco. Impastate con le mani per circa 10 minuti fino ad ottenere un impasto compatto e morbido, leggermente appiccicoso dopodiché riponetelo in un recipiente, coprite con un panno e lasciate lievitare per almeno 2 ore.

Versate l’impasto in una teglia ricoperta da della carta forno ben unta, allargatelo con le mani fino ad occupare tutta la superficie della teglia e spennellate abbondantemente dell’olio evo anche sulla superficie. Sempre sulla superficie aggiungete del sale fino o grosso secondo il gusto e riponete in forno a 60° per mezz’ora per rinvigorire la lievitazione. Trascorso questo tempo, alzate la temperatura del forno a 200° e fate cuocere per 20 minuti o finchè non raggiunga la cottura.

Per preparare la Lupina invece mescolate la farina di lupini insieme all’acqua aggiunta a filo con una frusta, facendo attenzione a non formare dei grumi. Fate riposare per un paio d’ore o anche tre. Aggiungete 40 ml di olio e il sale, mescolate bene e trasferite l’impasto in una teglia rettangolare ben unta anche sui lati con il restante olio. Mettete in forno a 220° per circa 20 minuti o finchè non raggiunga un bel colore dorato.

Aprite la schiacciata e riempitela con dei pezzi di lupina, spolverate con del pepe nero macinato al momento.