Intrecci del mattino

Ingredienti

125 g di ricotta
125 g di zucchero
1 uovo
1 fialetta di aroma di mandorle
1 pizzico di sale
1/2 bustina di lievito per dolci
300 g di farina 00
20 g di cacao amaro
1 cucchiaio di latte

Preparazione

Mescolate la ricotta con l’uovo e lo zucchero.
Aggiungete la farina, il lievito, il sale e impastate bene fino a ottenere un impasto omogeneo e ben amalgamato.
Dividete poi l’impasto in due parti uguali: in una aggiungete il cacao e il latte e mescolate molto bene.
Formate con i due impasti dei rotoli del diametro di circa 1 centimetro e intrecciateli tra loro. Tagliate la treccia in tozzetti di circa 6 cm, disponeteli su carta da forno distanti tra loro, bagnateli con un po’ di acqua e cospargeteli di zucchero. Cuocete in forno preriscaldato a 170°C per 10/12 minuti.

Dolci letture

Al tempo della guerra fra Mori e Franchi, Carlo Magno affida Angelica al vecchio Namo di Baviera per evitare la contesa tra Orlando e Rinaldo, entrambi innamorati della donna, e la promette a chi dei due si dimostrerà più valoroso in battaglia. I cristiani vengono sconfitti e Angelica ne approfitta per fuggire con l'intenzione di tornare in Oriente. Comincia uno dei più bei poemi epici mai scritti, l'Orlando Furioso di Ludovico Ariosto che snoderà gli intrecci della sua trama, tra amore e pazzia, cavalieri e dame, cristiani e mori, animali fantastici e luoghi immaginari..."Le donne, i cavallier, l'arme, gli amori" ci accompagnano per centinaia di pagine e gli amori di Rinaldo, Orlando e Angelica si incastrano con una molteplicità di vicende secondarie, che sviano, dilatano e ritardano il corso naturale degli eventi. Una lettura in ottave, non facile ma affascinante che ci ricorda i banchi di scuola e gli anni della formazione scolastica.
Alessia